Via L. Maritano, 10 - 10051 Avigliana (TO)
RISTORANTE APPUNTAMENTI IMMAGINI MENU' DOVE SIAMO CONTATTI
 
Era il 1883 quando il nostro bisnonno Giuseppe
decise di aprire a Bertassi una locanda con poche
camere e una piccola piola per ristorarsi, non
lontano da quella che divenne negli anni '40 la
più importante fabbrica mondiale di esplosivi,
il dinamitificio Nobel, ora diventato un eco-museo.
Era il 1883 quando il nostro bisnonno Giuseppe
decise di aprire a Bertassi una locanda con poche
camere e una piccola piola per ristorarsi, non
lontano da quella che divenne negli anni '40 la
più importante fabbrica mondiale di esplosivi,
il dinamitificio Nobel, ora diventato un eco-museo.
Il grande cambiamento avvenne agli inizi degli
anni '60 per volere di nostra nonna che insieme
alla mamma, tuttora pilastro della nostra attività,
decisero di ristrutturare interamente il locale
per farne un ristorante.
Eliminando le camere della locanda crearono un
locale ampio e luminoso, l'odierno salone per i
ricevimenti e i banchetti.
Il grande cambiamento avvenne agli inizi degli
anni '60 per volere di nostra nonna che insieme
alla mamma, tuttora pilastro della nostra attività,
decisero di ristrutturare interamente il locale
per farne un ristorante.
Eliminando le camere della locanda crearono un
locale ampio e luminoso, l'odierno salone per i
ricevimenti e i banchetti.
Proprio in quegli anni, più precisamente nel 1965,
un altro importante avvenimento determinò un
cambiamento nella vita della famiglia e del
ristorante: il matrimonio dei nostri genitori Anna
ed Ezio e con esso quello delle loro tradizioni
gastronomiche, piemontese e emiliana.

Ed eccoci qui a narrare la loro storia e quella
dei famosi panzerotti, la specialità creata dai
nostri genitori, le morbide crêpe dal delicato
ripieno di ricotta e spinaci, tuttora specialità
della casa.
Proprio in quegli anni, più precisamente nel 1965,
un altro importante avvenimento determinò un
cambiamento nella vita della famiglia e del
ristorante: il matrimonio dei nostri genitori Anna
ed Ezio e con esso quello delle loro tradizioni
gastronomiche, piemontese e emiliana.

Ed eccoci qui a narrare la loro storia e quella
dei famosi panzerotti, la specialità creata dai
nostri genitori, le morbide crêpe dal delicato
ripieno di ricotta e spinaci, tuttora specialità
della casa.
Oggi siamo noi ad avere il compito di portare
avanti i valori e i propositi dei nostri genitori:
la passione per la buona cucina , una grande
attenzione per la qualità e il senso
dell'ospitalità, compito che ci siamo assunti
con entusiasmo, con l'amore per le tradizioni
e uno sguardo al futuro.

Patrizia e Gabriele.
Oggi siamo noi ad avere il compito di portare
avanti i valori e i propositi dei nostri genitori:
la passione per la buona cucina , una grande
attenzione per la qualità e il senso
dell'ospitalità, compito che ci siamo assunti
con entusiasmo, con l'amore per le tradizioni
e uno sguardo al futuro.

Patrizia e Gabriele.